CONOSCIAMO LA FIBROLARINGOSCOPIA

La Fibrolaringoscopia è un esame diagnostico che viene eseguito dallo specialista per avere una visione completa delle patologie del distretto otorinolaringiatrico ;
si utilizza un endoscopio a fibre ottiche, sottile e poco invasivo, collegato ad una telecamera e ad un monitor che permette la registrazione delle immagini.
                   Dottor F.sco Asprea mentre prepara il Fibrolaringoscopio

A chi è consigliato?

A tutti quei pazienti che lamentano disturbi delle vie aereo-digestive superiori, difficoltà alla deglutizione, tosse stizzosa, emissione di sangue dalla bocca, senso di gola chiusa e/o soffocamento, dolori al collo, reflusso gastro-esofageo, linfonodi aumentati di volume, ingestione di corpi estranei ecc…

Occorre qualche tipo di preparazione particolare per l’esame?

 

Non sono richieste procedure particolari per la preparazione; tuttavia è consigliabile non bere e non mangiare nelle due-tre ore precedenti l’esame, poiché l’introduzione del laringoscopio nella gola o nel naso potrebbe causare vomito in chi è predisposto a questa reazione

L’esame è doloroso o provoca altri tipi di disagio?

 

L’esame può essere un po’ fastidioso, ma non è doloroso.
Se il paziente collabora con il medico, l’introduzione del laringoscopio è molto agevole;
in caso di fastidio si può ricorrere a un anestetico locale. I disagi sono minimi.
L’esame è veloce, eseguibile ambulatorialmente, richiede solo
un minimo di collaborazione ed è proponibile anche in età pediatrica.

Quanto dura?

Il tempo richiesto per l’indagine varia a seconda dell’area da esaminare, in genere intorno ai  5 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prenota adesso!

Per prenotare una visita, compila il modulo sottostante. Sarai contattato subito da un nostro addetto.

    Accetto che i miei dati vengano gestiti secondo la normativa GDPR 2016/679